Borse ed accessori da PVC riciclato fatte a mano da persone inserite in un percorso di riabilitazione sociale e lavorativa

Come sono nate le Bannate

Questa è la storia di un vecchio banner pubblicitario diventato ormai inutile. L’evento per cui era stato realizzato, l’inaugurazione di un importante tratto di strada che corre lungo il litorale adriatico, era ormai passato da anni e il banner giaceva dimenticato in un vecchio magazzino. I colori sgargianti delle sue scritte erano offuscati dalla polvere. La sua stazza pesante e massiccia, un tempo indispensabile a contenere le fila di committenti, addetti ai lavori e ditte specializzate, era diventata ingombrante. I lavori si erano conclusi. I meriti erano stati assegnati. La festa era finita e il vecchio banner andava buttato.

Che peccato però” pensarono i ragazzi di Lavoro Associato, impegnati nel servizio di smaltimento rifiutiche un così bel pezzo di PVC colorato e integro diventi un rifiuto.” E senza pensarci oltre caricarono il pesante rotolo sul loro furgone, convinti che avrebbero dato a quel rifiuto una nuova vita.

La mattina dopo nella sede di Lavoro Associato, ramo della Cooperativa Società Nuova che si occupa di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, c’è fermento.

Il banner recuperato viene srotolato sul tavolo del laboratorio e ripulito. Qualcuno dei ragazzi disegna dei modelli su un cartoncino. Altri portano dal magazzino una vecchia macchina da cucire. Qualcun’altro si occupa del filo.

Così in poche ore la plastica prende forma. Il rifiuto cambia, torna ad essere utile. Sul braccio di Barbara scivola una capiente borsa gialla che sta benissimo con il suo vestito blu. La discarica appare ora lontana, un luogo che il vecchio banner non conoscerà mai, mentre i nuovi sarti sognano per lui un posticino accogliente nella vetrina di un bel negozio. 

Sono nate così le Bannate: borse ed accessori realizzati partendo da vecchi banner pubblicitari, destinati a diventare rifiuti ed oggi materia prima degli accessori realizzati nel laboratorio di Lavoro Associato.

Le persone che lavorano al progetto Bannate fanno parte di un percorso di reinserimento lavorativo.

Proprio come quel banner ritrovato i loro destini sono legati ad una scelta:

dimenticarsene oppure offrire loro una seconda opportunità?

Questo lo puoi decidere tu.

Acquista una borsa o un accessorio Bannate e dai a queste persone un’opportunità di lavoro e di reinserimento sociale.

 

Le trovi

al Centro Diurno Intreccio:

piazzale Stadio, Belluno

 

In vendita eccezionale solo sabato 12 dicembre

dalle 10:00 alle 12:30

Vuoi riciclare il tuo vecchio Banner?

Hai dei vecchi banner che vorresti riciclare?

Lavoro Associato ritira il tuo vecchio PVC per dargli nuova vita.

Vuoi saperne di più?

Vuoi conoscere meglio il progetto Bannate?

Sei  un’azienda e desideri una linea di prodotti con il tuo marchio?

Vuoi donare il tuo vecchio banner?

Contattaci subito

Dove siamo:

Via Vittorio Veneto 318
32100, Belluno

 

Telefono: 0437 931398

E-mail: info.las@societanuova.eu

PEC: info@pec.societanuova.eu